Vi siete mai chiesti come sia possibile che sia toccato a voi avere dei figli così incredibili?

Io me lo chiedo ogni volta che guardo la mia bimba. <3

Mi sono imbattuta in questa affascinante teoria, al limite con l’esoterismo, secondo la quale sono i figli a scegliere i genitori e con essi il loro corpo e in generale la situazione di vita ideale a realizzare il proprio destino.

Tutte le religioni orientali che credono nella reincarnazione e nel karma seguono questa filosofia. Lo spirito si reincarna in un individuo sapendo già quale sarà il suo percorso, che sulla base del principio di causa ed effetto sarà bello o brutto a seconda delle azioni compiute nelle vite passate.

Con mio stupore non sono solo le religioni a credere nell’esistenza di un destino definito prima della nostra nascita, ma anche vari filosofi fra cui spiccano Platone e Plotino. Secondo quest’ultimo tutti noi scegliamo il corpo, i genitori, il luogo e la situazione di vita adatti all’anima. In tale ottica, la nostra incarnazione è frutto di un destino già presente.

Oggi fra i tanti sostenitori di questa teoria, spiccano lo psicanalista James Hillman e lo scrittore Robert Schwartz.

Il primo, nel libro “ Il codice Dell’anima”, dice che ognuno di noi porta dentro di se un’immagine della propria vita e recita: “Prima della nascita, l’anima di ciascuno di noi sceglie un’immagine o disegno che poi vivremo sulla terra, e riceve un compagno che ci guidi quassù, un daimon, che è unico e tipico nostro. Tuttavia, nel venire al mondo, dimentichiamo tutto questo e crediamo di esserci venuti vuoti. E’ il daimon che ricorda il contenuto della nostra immagine, gli elementi del disegno prescelto. È lui dunque il portatore del nostro destino.”

Secondo Robert Schwartz, ognuno di noi programma prima di nascere la propria vita nel dettaglio e  che quando entriamo nel mondo terrestre dimentichiamo tutto.

Le teorie sul tema sono tante, e personalmente ho difficoltà a credere che siamo proprio noi ad aver programmato tutti i nostri passi, addirittura prima di nascere. Tuttavia ho sempre pensato che in qualche modo il karma esista, e che la gentilezza genera gentilezza e il male attira il male. Riflessioni e teorie che non troveranno mai una risposta certa, ma che sicuramente ci portano a pensare a dinamiche che vanno al di là delle piccole problematiche che ci troviamo ad affrontare ogni giorno.

In tutti i casi, se tutto ciò fosse vero, mi sento tanto fortunata e onorata di essere stata scelta dalla mia Bianca. Non tutti i giorni mi sento di dare il meglio di me, ma tutti i giorni provo costantemente, caparbiamente e felicemente ad essere la migliore guida per il suo cammino.

E voi cosa ne pensate?

Alla prossima,

Romina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy.

Add to cart